Scenari

Come la Cina prova a dire addio al carbone

Inquinamento, prezzi bassi della materia prima e sostegno alle rinnovabili sono la chiave per una svolta della Cina che intanto sta per creare una società nazionale per i gasdotti in grado di assicurare ai produttori un miglior accesso alle infrastrutture   Ogni anno la Cina brucia oltre la metà delle forniture mondiali di carbone. Pechino però, da un po’ di tempo, sta seriamente pensando di trasformare il paese in un gigante spinto dal gas. I più alti funzionari cinesi invocano

Read More...

Scenari

Gas, la rivoluzione “shale” Usa sta cambiando gli equilibri mondiali

Grazie a prezzi bassi e immensa quantità di materia prima gli Stati Uniti stanno inondando il mondo scontrandosi inevitabilmente con la Russia. Per l’Europa, dice Alverà (Snam), la soluzione è l’Unione energetica     Qualche anno fa si ipotizzava che il fracking e lo shale gas avrebbero cambiato gli equilibri mondiali. Nel 2012 ad esempio, l’Agenzia internazionale per l’energia nel suo World energy outlook parlava dello “shale” Usa come di una rivoluzione in divenire “i cui effetti” sarebbero ricaduti “ben

Read More...

Scenari

Energia: Mosca si espande, ma rischio guerra dei prezzi

 Gazprom può contare su un asso nella manica rappresentato dal basso costo marginale di produzione per difendere la sua quota di mercato in Europa. Ma dovrà guardarsi le spalle dalla concorrenza di Novatek e Rosneft   Russi inarrestabili nella strategia di espansione energetica a livello mondiale. Non c’è solo l’Europa nel mirino di Mosca ma anche un rafforzamento in Africa e Asia. Tuttavia, la supremazia della Russia nel settore gas, potrebbe essere messa in discussione dall’aumento dell’export del Gnl (Gas

Read More...

Scenari

Energia, cambiano consumi e produzione

Secondo il Key World Energy Statistics dell’Aie negli ultimi 40 anni si sono già verificati dei mutamenti importanti destinati a ripetersi. Il gas tra i protagonisti del mondo dell’energia   Il trend di produzione e utilizzo dell’energia è cambiato negli ultimi 40 anni. E nei decenni a venire la rivoluzione sarà ancora più evidente. Questo perché lo sviluppo delle rinnovabili, la loro diffusione a livello geografico e l’affermarsi di tecnologie per immagazzinare e distribuire l’energia stessa, potrebbero portare grandi cambiamenti

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

Clima, industria energia Ue si salverà con digitale e riforma mercato elettrico

Ventidue società hanno scritto a Bruxelles per dire stop alle sovvenzioni per le centrali elettriche più inquinanti. Secondo un report Capgemini da digitalizzazione impianti alimentati a carbone o a gas, tagli a emissioni del 4,7% entro 2025 con grandi vantaggi per clima   L’industria europea dell’energia è sempre più cosciente dell’accelerazione che Bruxelles sta imprimendo alla corsa verso la drastica riduzione delle emissioni di Co2. E se da un lato la Corte dei Conti europea ha chiesto più impegno ai

Read More...

Scenari

Gas, nel risiko mondiale Russia sempre più protagonista

Da Nord Stream 2 a Tap e Tanap, passando per Turkish Stream, Egitto e Cina. Mosca controlla di fatto la stragrande maggioranza delle risorse e le vie di transito ponendosi al centro della scena mondiale   Lo scenario strategico degli approvvigionamenti nel settore gas sembra destinato a cambiare assetto nei prossimi anni. Da un lato, le sanzioni varate dall’Europa contro la Russia hanno creato le condizioni per un riassetto geopolitico e dall’altro la stessa Mosca, viste le difficoltà nei rapporti

Read More...

Fact checking e fake news

Energia, per le imprese italiane un pesante fardello. Ma qualcosa si muove

Grazie alla Legge europea 2017 in discussione al Senato sono previste riduzioni degli oneri di sistema per gli energivori, contenendo il peso sui consumatori   Le imprese italiane corrono con un pesante fardello rispetto alle aziende degli altri paesi europei. Colpa di bollette dell’energia troppo alte anche se a pagare sono soprattutto le piccole mentre le grandi aziende e quelle energivore sopportano una percentuale minore degli oneri fiscali e parafiscali. Ma qualcosa sembra muoversi. Il costo dell’energia e il gap con l’Europa

Read More...