Scenari

Saipem: Scarabeo 8 riprende le perforazioni in Norvegia

Saipem
Un tecnico Saipem a bordo della nave di perforazione Saipem 10000 a Geniva, nel novembre 2015. REUTERS/Alessandro Garofalo

Saipem e l’operatore norvegese Vår Energi hanno raggiunto un accordo per la perforazione di 4 pozzi nel Mare di Barents e nel Mare del Nord

Stanno per ripartire le attività di perforazione dello Scarabeo 8 nelle acque norvegesi, dopo il rallentamento dell’attività dovuto alla pandemia Covid 19.

ACCORDO CON L’OPERATORE NORVEGESE VÅR ENERGI

Saipem e l’operatore norvegese Vår Energi hanno raggiunto un accordo per la perforazione di 4 pozzi nel Mare di Barents e nel Mare del Nord, dopo che tali attività erano state originariamente posticipate a seguito della flessione del mercato.

OPERAZIONI AL VIA NEL QUARTO TRIMESTRE DEL 2020

Le operazioni inizieranno nel quarto trimestre del 2020 e consentiranno di mantenere inalterata la struttura operativa e le attrezzature dell’impianto, in previsione della ripresa del mercato nel Mare del Nord dove il mezzo è uno dei principali ad operare sin dal 2012.

TONINELLI (SAIPEM): SODDISFATTI PER QUESTO ACCORDO STRATEGICO

Marco Toninelli, COO della Divisione Drilling Offshore, ha commentato: “Saipem esprime piena soddisfazione per aver raggiunto questo accordo strategico e per la ripresa delle operazioni con un cliente importante, malgrado le difficoltà che tutti stiamo fronteggiando”.