Scenari

Ecco perché il rialzo del prezzo del greggio si è fermato. Report Aie

Secondo l’Aie la rapida crescita della produzione nei paesi non Opec, guidati dagli Stati Uniti, destinata a crescere più della domanda. Nel mirino Arabia Saudita e Russia. Ma sul futuro molto dipende dalle dinamiche mondiali L’offerta petrolifera mondiale nel mese di gennaio è scesa a 97,7 milioni di barili al giorno ma è stata superiore di 1,5 mb/d rispetto all’anno scorso grazie alla ripresa della produzione statunitense che ha sostenuto la crescita della produzione non Opec. È quanto rileva l’Agenzia

Read More...

Scenari

Ecco perché la Turchia ha bloccato la nave Saipem 12000 di Eni

I dettagli del blocco della nave italiana Saipem 12000 da parte della Turchia    Sabato un’unità militare turca ha bloccato la nave Saipem 12000 dell’Eni impegnata in attività di perforazione all’interno della Zona economica esclusiva (Zee) di Nicosia. Il problema, è sempre lo stesso da qualche anno: qualsiasi nuovo giacimento scoperto nelle acque di Cipro, secondo le politiche di Erdogan, andrebbe condiviso con il governo filo-turco al potere nel settore settentrionale dell’isola di Cipro (la Turchia occupa militarmente la zona nord

Read More...

Scenari

Gas, ecco come Gazprom (Russia) minaccia l’Europa

Se l’Europa farà affidamento sul gas americano, Gazprom taglierà le forniture e aumenterà i prezzi   La Russia minaccia l’Europa. Se il Vecchio Continente, per coprire la domanda crescente di gas farà affidamento sugli Usa, allora l’Europa risentirà di una diminuzione dei rifornimenti e di un aumento dei prezzi, avverte in una intervista a Reuters il colosso energetico del Cremlino, Gazprom. L’amministrazione Trump non fa certo mistero delle sue mire espansionistiche in campo energetico. E sul fronte di gas e petrolio

Read More...

Scenari

Stop incomprensioni Russia-Arabia Saudita, sì a patto nell’energia

Asse Mosca-Riad nell’improbabile alleanza di fronte alla minaccia del boom degli shale americani. Nonostante le divergenze tra i due paesi su Siria e questioni geopolitiche Il ministro dell’Energia saudita Khalid al-Falih, il suo omologo Alexander Novak e il presidente russo Vladimir Putin si sono ritrovati faccia a faccia a Sabetta, nell’estremo nord della Russia a -30 gradi di temperatura. Come racconta il Financial Times le delegazioni dei due paesi hanno scelto il Circolo Polare Artico per gettare la spugna e

Read More...

Scenari

Gas e petrolio sugli scudi nel 2040: forniranno 55% fabbisogno mondiale

Sono le previsioni di ExxonMobil contenute nel suo “Energy & Carbon Summary: Positioning for a Lower-Carbon Future e Outlook for Energy: A View to 2040” Tutte le fonti di energia rimarranno importanti da qui fino al 2040. Ma a causa della domanda attuale e del declino dei giacimenti di idrocarburi naturali, saranno necessari miliardi di dollari di investimenti ulteriori nella produzione di petrolio e gas anche in uno scenario di contenimento dell’innalzamento globale delle temperature entro i 2 gradi centigradi.

Read More...

Scenari

BP: gas sorpasserà il petrolio come principale fonte energetica nel 2040

Il carbone verrà soppiantato nel 2030. Sfida anche sulle perdite dei gasdotti stimante intorno all’1,3-1,4 per cento BP prevede che il gas sorpasserà il petrolio come fonte di energia primaria del mondo nel 2040, in coincidenza con la crescita della domanda di combustibili fossili meno inquinanti. È quanto ha detto il vicepresidente dell’azienda Dominic Emery durante una conferenza sul gas a Vienna. Secondo Emery il gas – inteso come gas naturale, biogas, biometano, power-to-gas – surclasserà il carbone all’inizio del

Read More...

Scenari

Saudi Aramco, tutto pronto (o quasi) per la quotazione

I Sauditi divisi sulla lista di quotazione di Aramco. Sarà l’Ipo più grande nella storia, con un valore fino a 100 miliardi di dollari   Riad accelera il piano per quotare in Borsa Saudi Aramco, l’Ipo più grande nella storia, con un valore fino a 100 miliardi di dollari. Negli ultimi giorni, infatti, è proseguita (e dovrebbe essere alle battute finali) la selezione delle banche alle quali affidare il coordinamento dell’Ipo: secondo indiscrezioni, Goldman Sachs e Citigroup sono vicine a conquistare il

Read More...

Scenari

Alverà (Snam): Italia avvantaggiata per essere un hub europeo del gas

Secondo il Ceo dell’azienda italiana, intervistato da Bloomberg, già oggi il nostro “è uno dei mercati più diversificati al mondo”. Ma l’Europa ha “bisogno di più interconnessioni, convergenza e liquidità nel mercato” Il baricentro del mercato europeo del gas è destinato a spostarsi verso il sud dell’Europa per effetto del declino della produzione britannica, trasformando potenzialmente l’Italia in un esportatore di gas grazie a Snam, uno dei principali operatori infrastrutturali europei. Sono le previsioni del Ceo di Snam Marco Alverà

Read More...

Scenari

Il prezzo del gas Usa resterà basso nei prossimi due anni

Sono le previsioni dell’Energy Information Administration per il 2018 e 2019: i valori dovrebbero oscillare in media tra i 2,88 dollari per milione di unità termiche britanniche e i 2,92 Il prezzo del gas statunitense nel 2018 e nel 2019 dovrebbe risultare leggermente inferiore ai valori registrati nel 2017. È quanto prevede l’Energy Information Administration (Eia) americana che ha formulato queste stime sulla base dell’ultimo Short-Term Energy Outlook. Più precisamente il prezzo spot del gas naturale all’Henry Hub dovrebbe aggirarsi

Read More...

Scenari

Energia, collegio Authority in scadenza. Proroga in attesa delle elezioni?

Con le novità della Manovra 2018 l’AEEGSI è diventata ARERA con competenze anche sui rifiuti. La scadenza dell’attuale squadra è prevista per l’11 febbraio ma il quadro politico attuale pare lontano dal trovare una soluzione condivisa per affrontare il complesso iter di nomina Mancano poco più di due mesi alle elezioni politiche italiane e almeno per il comparto dell’energia il fattore tempo può rappresentare un grosso problema, soprattutto per l’Authority che regola il settore. Da poco trasformatasi in ARERA cioè

Read More...

Scenari

La stretta sul carbone spinge la Cina sulla via dell’“insicurezza energetica”

La forte dipendenza dall’estero per gli approvvigionamenti diventeranno un’importante motivazione per aumentare la presenza in altri paesi e proiettare la potenza militare oltreoceano per salvaguardare le rotte di approvvigionamento energetico La spinta della Cina a sostituire il carbone con il gas per evitare problemi ambientali quali le alte concentrazioni di smog e inquinanti nelle città, ha aggravato pesantemente la dipendenza di gigante asiatico dalle importazioni estere e amplificato le preoccupazioni in materia di sicurezza energetica. Il tentativo delle autorità di

Read More...

Scenari

Prezzo del petrolio verso quota 80 dollari al barile nel 2018

È la previsione della banca d’affari Usa Citigroup. Tensioni geopolitiche, taglio della produzione Opec e sanzioni a Corea del Nord e Iran rischiano infatti di infiammare le quotazioni del greggio a livello mondiale che nel frattempo hanno già toccato i massimi dal dicembre 2014 Nel corso del 2018 il prezzo del petrolio potrebbe toccare quota 80 dollari al barile, complici le tensioni in Medio Oriente e il braccio di ferro tra il presidente americano Donald Trump e il leader nordcoreano

Read More...

Scenari

Decarbonizzazione, l’Ue faciliti la transizione energetica

Nonostante la svolta “green” dell’Unione Europea, il carbone rappresenta ancora un quarto della produzione totale di energia e tre quarti delle emissioni     L’Europa sta producendo, grazie al carbone, un quarto dell’energia elettrica di cui ha bisogno. Ma questo quarto è responsabile di tre quarti delle emissioni. E’ questo quanto viene riportato da una pubblicazione di Bruegel,  in cui si sottolinea che se è vero che il Vecchio Continente si sta impegnando al massimo per  il raggiungimento dell’obiettivo dell’efficienza e per la

Read More...

Scenari

Petrolio russo verso la Cina, prezzi a rischio rialzo per l’Ue

Mosca guarda sempre più a est dopo le sanzioni occidentali. Non solo greggio ma anche gas: nessun rischio comunque per le forniture verso l’Europa L’aumento delle esportazioni di greggio russo in Cina potrebbe ripercuotersi anche sulle “bollette” petrolifere europee, aumentandone i costi. È quanto ipotizza la società di consulenza londinese attiva nel settore gas e petrolio FGE, ponendo l’accento, in particolare, sull’ultima fase della strategia orientale russa, vale a dire l’ampliamento dell’oleodotto East Siberia-Pacific Ocean che dovrebbe garantire un raddoppio

Read More...

Scenari

Gas: da sola l’Europa non basta, servono gasdotti e Gnl

È quanto emerge dall’analisi dei volumi di combustibile realizzata dalla società internazionale di consulenza Wood Mackenzie. Il Vecchio Continente dispone di circa 5.100 miliardi di metri cubi di risorse ancora disponibili, abbastanza da soddisfare circa la metà della propria domanda di gas per altri 25 anni. Intanto nel Mediterraneo orientale si aprono scenari difficili Con 5.100 miliardi di metri cubi di risorse ancora disponibili, l’Europa ha abbastanza gas naturale da soddisfare circa la metà della propria domanda per altri 25

Read More...