Scenari

Perché anche la Bulgaria vuole diventare un hub del gas

Le mosse di Sofia e dell’Unione europea, il ruolo della Russia e le esplorazioni delle compagnie straniere nel Mar Nero per trovare petrolio e gas La Bulgaria potrebbe diventare a stretto giro, un crocevia fondamentale delle forniture di gas europee. Sofia ha avviato, infatti, uno studio di fattibilità per verificare la possibilità di trasformare il paese in un hub di transito per il gas russo diretto in Europa concentrandosi, in particolare, sulla nascita di un polo commerciale per il combustibile

Read More...

Scenari

Ecco cosa succede nei giacimenti di gas del Mediterraneo Orientale

Israele aspetta di realizzare un collegamento verso l’Europa ma è alle prese con una serie di diatribe con Cipro sullo sfruttamento delle riserve offshore Il Mediterraneo Orientale si conferma un’area di grandi opportunità per le risorse energetiche e per forniture all’Europa ma anche una fonte di potenziali controversie. Se da un lato Israele è in attesa di una decisione per realizzare il gasdotto che dovrebbe collegare i giacimenti al Vecchio Continente, dall’altro si profila l’inizio di una diatriba con la

Read More...

Scenari

Che cosa sta succedendo a Saudi Aramco

Il posizionamento in Borsa di Saudi Aramco divide i sauditi: c’è chi vuole New York (nonostante i problemi) e chi spera in Londra od Hong Kong. Articolo di Giusy Caretto

Read More...

Scenari

Ecco come Eni si muoverà nel Medio Oriente

Zohr la chiave del Cane a sei zampe per diversificare le su attività. L’approfondimento di Energia Oltre

Read More...

Scenari

Ecco come si muoverà Erg su rinnovabili e non solo

I numeri e le previsioni del piano Industriale 2018-2022 presentato dal cda dell’azienda

Read More...

Scenari

Tutti i dettagli sui piani di Shell (su petrolio, gas e non solo)

Il discorso pronunciato nel corso del CERAWeek di Houston

Read More...

Scenari

A chi interessa il gas dell’Azerbaigian

Numeri e iniziative attorno al giacimento di Shah Deniz, il nuovo Eldorado per mettere in sicurezza le forniture dell’Europa Il governo tedesco è pronto a fornire garanzie di prestito fino a 1,5 miliardi di dollari alla compagnia di Stato azera, tramite una banca tedesca, per assicurare le forniture di gas dall’Azerbaigian. In particolare per la realizzazione del cosiddetto Corridoio meridionale del gas L’anticipazione arriva dal quotidiano tedesco Deutsche Welle e si riferisce a una lettera che il sottosegretario del ministero

Read More...