Fact checking e fake news

Iran: i primi effetti delle sanzioni si fanno sentire sul greggio

Ma all’orizzonte si profila un colpo di scena che potrebbe cambiare le carte in tavola vista l’apertura di Teheran a un possibile “abbandono” dell’accordo nucleare che potrebbe riaprire la partita energetica. Esportazioni petrolifere iraniane in calo in vista dell’avvicinarsi delle sanzioni statunitensi che cominceranno a sortire i loro effetti a partire dal prossimo 4 novembre. Ma si profila un colpo di scena che potrebbe cambiare le carte in tavola vista l’apertura di Teheran a un possibile “abbandono” dell’accordo nucleare che

Read More...

Territori

Aramco perde i diritti “perpetui” su petrolio e gas

Il Regno passa a una concessione di sfruttamento per 40 anni rivelando di fatto il braccio di ferro in atto tra il governo e il gruppo energetico statale

Read More...

Scenari

Corea del Sud: cala l’import di greggio iraniano, sale il Kazakstan

Il taglio è dovuto al tentativo di Seul di ridurre le spedizioni di greggio da Teheran nel tentativo di ottenere dagli Usa un’esenzione dalle sanzioni comminate all’Iran per il suo programma nucleare A luglio la Corea del Sud ha tagliato del 45,8% su base annua le importazioni di greggio dall’Iran dopo la reintroduzione delle sanzioni statunitensi, mentre le importazioni da Kazakistan, Stati Uniti e Messico sono salite proponendosi quali fonti alternative. A LUGLIO IL NONO MESE DI CALO CONSECUTIVO DI

Read More...

Scenari

Prezzo greggio ai massimi. Pesa il calo delle scorte Usa (ma anche l’Iran)

Negli Stati Uniti il Texas si candida a diventare a partire dal prossimo anno, il terzo maggior produttore di petrolio mondiale mentre il Fondo sovrano norvegese deciderà in queste ore se ritirare le sue partecipazioni nel settore petrolifero Il prezzo del petrolio ha raggiunto i massimi delle ultime due settimane con il Brent che ha toccato i 74 dollari al barile sulla scia della notizia di un calo delle scorte di greggio Usa e delle sanzioni americane nei confronti dell’Iran.

Read More...

Territori

Ecco cosa faranno Iran e Cina in vista delle sanzioni Usa a Teheran

Gli Usa, intanto, sbloccano 11 milioni di barili di greggio provenienti dalle riserve petrolifere del paese. Ma non saranno sufficienti a compensare il calo delle produzione iraniana La data di stop all’esportazione di petrolio iraniano dovuto alle sanzioni Usa, si avvicina a passi spediti e gli Stati Uniti, preoccupati delle possibili conseguenze sui mercati internazionali, hanno deciso di “sbloccare” 11 milioni di barili di greggio provenienti dai 660 milioni di barili di scorte americane. TRA OTTOBRE E NOVEMBRE GLI USA

Read More...

Fact checking e fake news

I robot di Saipem che “tappano” le fuoriuscite di greggio sottomarino

La nuova tecnologia dell’azienda italiana è apprezzata da tutta l’industria petrolifera e sostenuta da BP ed ExxonMobil Saipem, una delle principali aziende a livello mondiale nel settore petrolifero, si conferma come una delle migliori eccellenze italiane al mondo dopo lo sviluppo di un nuovo sistema sottomarino in grado di bloccare a distanza le fuoriuscite di petrolio in acque profonde nell’ambito di una strategia volta a migliorare i tempi di risposta in casi estremi come quello della DeepWater Horizon verificatosi nel

Read More...

Territori

BP scommette sullo shale per il ritorno negli Usa

I segnali per l’azienda petrolifera sono molto promettenti a distanza di 8 anni dal disastro della Deepwater Horizon L’operazione da 10,5 miliardi di dollari di BP che ha portato all’acquisizione del portafoglio di attività petrolifere shale della BHP Billiton non è stata solo la più grande acquisizione degli ultimi 20 anni, ma ha anche segnato il grande ritorno dell’azienda negli Stati Uniti dopo il disastro della Deepwater Horizon del 2010. L’ACQUISIZIONE DELLE ATTIVITÀ SHALE DI BHP BILLITON SONO UN SEGNO

Read More...