Sostenibilità

L’eccesso di gas può fermare il boom dello shale oil Usa?

Per ora l’eccesso di offerta non sta producendo il temuto crollo del mercato. Secondo un recente rapporto della Columbia University questo sarebbe dovuto a una dozzina di paesi relativamente piccoli che sono spuntati all’orizzonte come consumatori di Gnl, liberando il mercato dall’eccesso di offerta   Il Texas occidentale sta vivendo un grande rilancio grazie all’industria dello shale oil. Il bacino Permiano si è rivelato particolarmente ricco di petrolio che tuttavia sta portando con sé problemi del tutto inaspettati causati dall’eccesso

Read More...

Energie del futuro

Petrolio: mobilità sostenibile e shale oil faranno diminuire domanda

Per la prima volta, Opec ammette che auto green e shale Oil potranno far diminuire la domanda di petrolio   Auto elettriche e shale Oil: queste le due realtà con cui l’Opec dovrà fare i conti nei  mesi avvenire. La diffusione della nuova mobilità e del petrolio di scisto (prodotto americano che viene estratto dalle formazioni rocciose, fratturando la materia con acqua, sabbia o ceramica e agenti chimici proiettati con grande forza), infatti, secondo il  World Oil Outlook 2017, influenzerà lo

Read More...

Scenari

I limiti di crescita dello shale oil Usa

Con il rallentamento del progresso tecnologico e la crescente riluttanza dei finanziatori a investire, le stime sulla produzione futura si stanno ridimensionando. Nel 2020 la sua capacità di contribuire a fissare un tetto ai prezzi del greggio sarà notevolmente ridotta.   A partire dal 2020 la capacità dello shale oil statunitense di costituire un freno alla volatilità e al rialzo dei prezzi petroliferi potrebbe essere solo un ricordo. È la tesi di Jilles van den Beukel geologo, geofisico e project

Read More...

Scenari

Petrolio, se l’Opec chiede aiuto agli Usa per stabilizzare il mercato

Per stabilizzare il mercato del petrolio, i soli sforzi dell’Opec non bastano. Arriva allenza con gli Usa?   Mantenere il prezzo del petrolio stabile, meglio se lo si riuscisse a far salire. E’ questo l’obiettivo di Opec e dei produttori di shale oil, che se pur su fronti diversi, beneficerebbero di un prezzo al barile che si mantenesse sopra i 50 dollari. Il business potrebbe essere l’unico argomento di condivisione. E così che l’Opec lancia un appello al mondo a

Read More...