skip to Main Content

Auto elettriche, Xpeng riceve linea di credito da 2 miliardi

Nichel

Xpeng è un’azienda cinese che produce auto elettriche. Prima dell’offerta pubblica iniziale, ha raccolto 900 milioni di dollari

Xpeng, azienda cinese che produce automobili elettriche, ha firmato un accordo con una serie di banche cinesi per una linea di credito di 12,8 miliardi yuan, pari a circa 2 miliardi di dollari.

Nello specifico, Xpeng si è accordata con la Bank of China, la Banca cinese per l’agricoltura, la China Construction Bank, la China Citic Bank e la Banca rurale commerciale di Guangzhou. La linea di credito, fa sapere l’azienda, permetterà l’espansione delle capacità di produzione, vendita e di offerta di servizi.

I NUMERI DI XPENG

Come altri produttori cinesi di veicoli elettrici – NIO e Li Auto, ad esempio –, anche Xpeng ha catturato l’attenzione degli investitori. Solo lo scorso agosto le sue azioni si vendevano a 15 dollari negli Stati Uniti; attualmente invece si scambiano a 44,3 dollari.

Prima dell’offerta pubblica iniziale Xpeng ha raccolto 900 milioni di dollari, e 1,7 miliardi durante la vendita delle azioni. Il mese scorso l’azienda ha raccolto ulteriori 2,5 miliardi in una successiva offerta pubblica (FPO). Tra i suoi finanziatori c’è anche Alibaba Group, il colosso tecnologico cinese entrato a sua volta nel settore della mobilità elettrica.

A questi 5,1 miliardi di dollari se ne aggiungono adesso, a breve distanza, altri 2 in linee di credito: un fatto che secondo Bloomberg dimostrerebbe anche quanto sia costoso produrre auto elettriche.

COME VANNO NIO E TESLA

Un anno fa l’azienda rivale NIO rischiava di rimanere senza soldi; a riparare la situazione è pero giunto prima un investimento da 1 miliardo di dollari da parte del governo municipale di Hefei e poi una linea di credito da 1,5 miliardi da parte delle banche cinesi. Nel 2020, riporta Bloomberg, le aziende di NIO sono cresciute dell’1112,44 per cento.

Il successo di Xpeng non è lontanamente paragonabile a quello dell’americana Tesla, l’azienda leader nel mercato delle auto elettriche, che possiede stabilimenti sia negli Stati Uniti che in Cina.

I RISULTATI DI XPENG NEL 2020

Ciononostante, Xpeng ha aperto una nuova struttura di produzione a Guangzhou lo scorso novembre e ha raggiunto con la propria rete di vendita 58 città cinesi. Ha anche esteso il numero delle proprie stazioni di ricarica veloce (135 in tutto), oltre ad offrire dei punti di ricarica gratuiti in un centinaio di città cinesi.

Nel 2020 Xpeng ha venduto 27.041 veicoli, contro i 43.728 di NIO. A dicembre – in quello che è stato descritto come un evento importante per la proiezione internazionale dell’azienda – ha consegnato un primo lotto di cento SUV elettrici ai clienti in Norvegia.

Il mercato delle auto elettriche sta crescendo molto in Cina, sostenuto dagli incentivi statali, ma è ancora piccolo se paragonato alle vendite complessive.

Marco Dell'Aguzzo

Giornalista, si occupa di esteri, energia e geopolitica, con un’attenzione particolare per il Messico e il Canada.

Scrive su “Energia Oltre”, oltre a collaborare con “IL – Il maschile del Sole 24 ORE”, “Aspenia online”, “Start Magazine” ed “eastwest”. A volte è ospite a Radio3 Mondo (Rai Radio 3).

Su Twitter è @marcodellaguzzo.

Back To Top