Sostenibilità

Esposti vs buonsenso. La disfida su Tap

Da un lato i 5 Stelle che continuano a schierarsi contro la realizzazione del Tap. Con dichiarazioni e manifestazioni prima, ed ora anche con esposti in procura, come quello presentato nelle ultime ore in Puglia da alcuni senatori grillini, avente ad oggetto incongruenze procedurali nei lavori del gasdotto. Probabilmente un assist agli esponenti del Governo, primo tra tutti il vicepremier Di Maio, che stanno provando a bloccare l’avanzamento dell’opera. Dall’altro lato la strana coppia Renzi-Brunetta, che a distanza di 24

Read More...

Scenari

La grande America e la piccola Italia. Il peso delle “non scelte”

Il commento di Tiberio Brunetti sulla differenza tra Stati Uniti e Italia in materia di politiche energetiche

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

Grandi opere, perché farle secondo Paolo Savona

Sabato sera il Ministro degli Affari Europei Paolo Savona ha partecipato a Lecce alle giornate della Cgil. L’evento dove il giorno prima ha rifiutato di partecipare Di Maio. Dopo aver risposto con una battuta al giornalista che gli chiedeva come si trova tra Di Maio  e Salvini: “Guardi, è ciò che spiego a mia moglie tutti i giorni. C’è una risposta che le do e che è una risposta di principio. Mi ha insegnato l’ex governatore Menichella, mi scusi se

Read More...

Scenari

La maggioranza degli italiani dice sì alle grandi opere e il governo debella Nimby e Nimto

Un sondaggio Swg pubblicato dal Sole 24 ore svela che la maggioranza degli italiani è favorevole alle Grandi Opere. La rilevazione è stata realizzata su un campione di mille soggetti residenti in Italia tra il 24 e il 26 luglio, nel pieno della discussione sulle grandi infrastrutture fatta ripartire dal nuovo governo che, su tutte, ha usato un’unica comoda strategia: valuteremo costi benefici. Al netto del programma di governo e del comitato di conciliazione che ancora non esiste. Come vedete

Read More...

Fact checking e fake news

Débat public, ecco come cittadini e imprese si confronteranno sulle opere

Le infrastrutture energetiche e il monitoraggio biennale entrano nell’ultima versione del testo Débat public anche per le infrastrutture energetiche e check-up sull’efficacia del provvedimento dopo due anni dall’entrata in vigore delle nuove norme. Sono state accolte nell’ultima versione del Dpcm del presidente del Consiglio dei ministri – il provvedimento che attua l’articolo 22 comma 2 del Codice degli Appalti – le due condizioni poste dalla commissione Ambiente della Camera al testo dello Schema di Decreto licenziato all’unanimità nel mese di

Read More...