Senza categoria

Aie conferma le stime petrolifere per il 2018 e il 2019

I fondamentali di un’economia più debole ampiamente compensati dal calo dei prezzi del greggio Le prospettive di crescita della domanda petrolifera mondiale rimangono sostanzialmente invariate a 1,3 milioni di barili al giorno nel 2018 e a 1,4 milioni di barili al giorno nel 2019, grazie a un’economia più debole ampiamente compensata dal calo dei prezzi del petrolio. È quanto rileva l’Agenzia internazionale per l’energia (Aie) nel suo bollettino mensile. DOMANDA PAESI OCSE IN AUMENTO Per quanto riguarda i paesi Ocse

Read More...

Sostenibilità

L’Arabia Saudita scuote il mercato petrolifero

Il paese del Golfo ha proposto un taglio da un milione di barili per bilanciare il mercato. Scettica la Russia

Read More...

Scenari

Per quanto tempo il boom dello shale terrà a bada i mercati petroliferi?

Tornano a farsi sentire le preoccupazioni per gli approvvigionamenti. Con l’Eldorado Usa che si avvicina ai suoi limiti, il mondo si riscopre sempre più assetato di greggio Negli ultimi dieci anni il boom dello shale oil statunitense ha fatto passare in secondo piano qualsiasi preoccupazione circa eventuali carenze di petrolio a livello mondiale. L’attuale volatilità dei prezzi globali del greggio, aumentati del 15% dall’inizio dell’anno, indicano tuttavia che l’effetto calmante dello shale americano sta raggiungendo i suoi limiti, almeno secondo

Read More...

Territori

Iraq, ecco cosa vuol fare il nuovo ministro del Petrolio

Thamir Ghadhban pronto a incrementare la produzione di greggio, l’export e a migliorare le infrastrutture L’Iraq aumenterà la produzione di petrolio e lavorerà con altri paesi Opec per assicurare prezzi “giusti” per acquirenti e produttori. È l’obiettivo che si è prefissato il nuovo ministro del Petrolio iracheno, Thamir Ghadhban che sostituisce l’ormai ex titolare del dicastero, Jabbar al Luaibi. GHADHBAN: LAVOREREMO PER AUMENTARE LA PRODUZIONE E LA CAPACITÀ DI ESPORTAZIONE DELL’IRAQ “L’Iraq giocherà un ruolo costruttivo, positivo ed influente in

Read More...

Scenari

Il petrolio viaggia verso i 100 dollari al barile?

Sale il numero delle operazioni speculative che scommettono sulla soglia di prezzo. Le imminenti sanzioni iraniane, i problemi di approvvigionamento Usa e la minore capacità di riserva Opec potrebbero favorire il decollo delle quotazioni. Pesa anche la vicenda di Jamal Khashoggi Il numero uno della Bp, Bob Dudley, è stato uno dei primi manager delle principali aziende petrolifere mondiali a dire che le quotazioni del greggio sarebbero rimaste basse a lungo. Ma ora le cose sembrano cambiare, anche per il

Read More...

Scenari

Arabia Saudita: Pronti 20 mld di dollari per espandere la spare capacity petrolifera

Per il ministro dell’energia saudita Khalid al-Falih occore investire nella costruzione di capacità per evitare uno shock dell’offerta e un picco dei prezzi del petrolio L’Arabia Saudita investirà 20 miliardi di dollari nei prossimi anni per mantenere e possibilmente espandere la sua capacità di produzione di petrolio di riserva (spare capacity). Lo ha detto il ministro dell’energia saudita Khalid al-Falih. INVESTIRE IN NUOVA CAPACITÀ PER EVITARE SHOCK L’Arabia Saudita è l’unico produttore di petrolio con significative capacità di riserva a

Read More...

Scenari

Chi c’era e di cosa si è parlato al Russian Energy Week in corso a Mosca

Gas russo fondamentale per l’Ue. Lo confermano i consumi e le previsioni di domanda. Novak: Non vogliamo fare i monopolisti. La situazione con la Cina e l’Iran la questione greggio: Accordo segreto per Mosca e Riad per abbassare i prezzi? Gazprom e il gas russo rimangono cruciali per la crescente domanda di combustibile in Europa e il colosso russo, incrementando costantemente le sue forniture, si conferma un player chiave per il Vecchio Continente che abbisogna di nuovi gasdotti. Lo ha

Read More...