Fact checking e fake news

Perchè la produzione shale di petrolio e gas diminuisce?

I nuovi pozzi di shale  gas e shale oil producono circa il 50% in meno dei vecchi: l’America costretta a rallentare

Read More...

Fact checking e fake news

Perchè il prezzo dello shale gas Usa è schizzato

In poche ore il prezzo del gas Usa è schizzato del 18%: le scorte sono poche e l’inverno sarà freddo

Read More...

Sostenibilità

Negli Usa il primo shale gas prodotto “responsabilmente”

La certificazione prevede un controllo dell’impatto ambientale in risposta alla sfiducia dei consumatori nei confronti della tecnica del fracking

Read More...

Sostenibilità

Le basse emissioni del gas Usa un vantaggio sui mercati internazionali

Invece di sfruttare il vantaggio l’amministrazione Trump sta indebolendo le normative sul metano che possono offrire loro un vantaggio competitivo ancora maggiore in un mercato globale dell’energia sempre più vincolato al clima Gli sforzi del presidente Donald Trump per espandere le importazioni europee di shale gas Usa non si sono spinte troppo più in là, finora, di appelli su Twitter od opere di moral suasion. Eppure il gas Usa ha un reale vantaggio competitivo rispetto a quello russo e ad

Read More...

Territori

Il boom dello shale in Colorado? A rischio urne

Un’iniziativa legislativa che dovrebbe essere votata a novembre potrebbe mettere fuori gioco oltre metà del territorio dello Stato Per gli “shale drillers” del Colorado, il 2018 ha rappresentato un anno record per l’estrazione di petrolio e gas naturale. Ma potrebbe essere l’ultimo se dovesse passare una proposta normativa in ballottaggio a novembre. A RISCHIO DIVIETO TRIVELLAZIONI OLTRE METÀ DEL PAESE La proposta trae origine da un’esplosione di gas avvenuta lo scorso anno che ha portato ambientalisti e critici dell’industria dello

Read More...

Scenari

Perchè il Giappone è preoccupato per la sua sicurezza energetica

Il nuovo piano nazionale del paese riflette le tensioni interne e l’ansia per gli approvvigionamenti internazionali, ricollocando in prima fila l’energia nucleare L’obiettivo più importante che si riscontra all’interno della politica energetica giapponese al 2030 è quello della sicurezza da perseguire ad ogni costo. Certo, al suo interno si parla anche di emissioni e di rinnovabili ma si tratta di obiettivi che rimangono sullo sfondo, con il carbone che rimarrà la principale fonte di approvvigionamento del paese per il prossimo

Read More...

Senza categoria

La rivoluzione dello Shale gas Usa è solo all’inizio

È quanto evidenzia un nuovo rapporto della IHS Markit, società attiva nel campo della business information, dal titolo “The Shale Gale Turns 10: A Powerful Wind at America’s Back” A dieci anni dall’inizio della rivoluzione dello “shale gas” che ha sbloccato nuove forniture e ha portato a una “svolta” nella produzione di combustibile da parte degli Stati Uniti, la dimensione complessiva delle riserve di gas recuperabili continua ad aumentare e il ritmo di crescita della produzione sta accelerando. Sembra, insomma,

Read More...

Scenari

Aie: futuro luminoso per il gas nei prossimi 5 anni

Grandi cambiamenti strutturali per il settore ma anche sfide difficili da affrontare secondo l’ultimo rapporto dell’Agenzia internazionale per l’Energia La forte crescita della domanda proveniente dalla Cina, l’aumento delle richieste di combustibile da parte del settore industriale e l’incremento delle forniture dagli Stati Uniti trasformeranno i mercati globali del gas naturale nei prossimi cinque anni. È la previsione dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (Aie) nel suo ultimo focus “Gas 2018” con analisi e previsioni di mercato fino al 2023. DOMANDA GLOBALE

Read More...

Scenari

Ecco quanto aumenterà la produzione di gas Usa nei prossimi 20 anni

Complice il boom dello shale gas, l’industria statunitense è pronta a replicare i risultati degli ultimi dieci anni secondo il rapporto della società di ricerca IHS Markit. La produzione statunitense di gas naturale è già aumentata di circa il 60% in poco più di un decennio ed è pronta a replicare tale impresa nei prossimi 20 anni, secondo il rapporto della società di ricerca IHS Markit. PER IL DIPARTIMENTO ENERGIA USA PRODUZIONE A QUOTA 81 MILIARDI DI PIEDI CUBI AL

Read More...

Energie del futuro

Perché la Cina non sarà mai come gli Usa nello shale gas

I cinesi detengono le maggiori risorse mondiali recuperabili ma l’industria non è stata all’altezza delle speranze. Ecco i principali problemi La Cina è uno dei paesi con il maggior potenziale di shale gas al mondo, in particolare la zona di Chongqing dove il gasfield di Fuling è stato lo scorso anno una delle zone più produttive in assoluto al di fuori del Nord America. Le ragioni sono storiche: 450 milioni di anni fa la Cina meridionale si trovava vicino alla

Read More...

Scenari

La cinese Sinopec svela i piani per il futuro

I prossimi sei anni saranno decisivi per produrre almeno il 50% di combustibili puliti e puntare sull’elettrico Carburanti puliti conformi allo standard Euro 6, raddoppio della quantità complessiva di approvvigionamento di gas, incremento della capacità di ricezione di Gas naturale liquefatto (Gnl) e aumento di due terzi della produzione interna di shale gas entro il 2020. Sono questi i piani per i prossimi anni annunciati dal gigante cinese dell’energia Sinopec (China Petroleum & Chemical Corporation) – che nel 2017 è

Read More...

Scenari

Stop incomprensioni Russia-Arabia Saudita, sì a patto nell’energia

Asse Mosca-Riad nell’improbabile alleanza di fronte alla minaccia del boom degli shale americani. Nonostante le divergenze tra i due paesi su Siria e questioni geopolitiche Il ministro dell’Energia saudita Khalid al-Falih, il suo omologo Alexander Novak e il presidente russo Vladimir Putin si sono ritrovati faccia a faccia a Sabetta, nell’estremo nord della Russia a -30 gradi di temperatura. Come racconta il Financial Times le delegazioni dei due paesi hanno scelto il Circolo Polare Artico per gettare la spugna e

Read More...

Sostenibilità

L’eccesso di gas può fermare il boom dello shale oil Usa?

Per ora l’eccesso di offerta non sta producendo il temuto crollo del mercato. Secondo un recente rapporto della Columbia University questo sarebbe dovuto a una dozzina di paesi relativamente piccoli che sono spuntati all’orizzonte come consumatori di Gnl, liberando il mercato dall’eccesso di offerta   Il Texas occidentale sta vivendo un grande rilancio grazie all’industria dello shale oil. Il bacino Permiano si è rivelato particolarmente ricco di petrolio che tuttavia sta portando con sé problemi del tutto inaspettati causati dall’eccesso

Read More...

Scenari

L’eccesso di offerta gas rende gli acquirenti più forti

La colpa? Dello Shale gas Usa. Paesi esportatori pronti a cercare una soluzione questa settimana durante il Forum dei produttori in Bolivia. Con l’avvento di player come gli Stati Uniti, che potenzialmente sono in grado di “inondare” il mondo con lo shale gas, i paradigmi consolidati del mondo del combustibile blu si stanno ribaltando. Per questo funzionari e manager dei principali paesi produttori si riuniranno questa settimana a Santa Cruz, in Bolivia, per affrontare una questione molto seria che sta

Read More...

Energie del futuro

Finisce l’era del carbone, comincia quella del gas

Secondo le previsioni del World Energy Outlook 2017 dell’Aie si rafforzeranno le rinnovabili ma diremo addio al carbone. Sul podio il Gnl e lo shale statunitense   Sarà il gas ad assumere la leadership del crescente fabbisogno energetico da qui fino al 2040, assieme a una rapida ascesa delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Il tutto sostenuto da un calo dei costi delle tecnologie energetiche pulite, una crescente elettrificazione, il passaggio verso un’economia più orientata ai servizi, un mix energetico più

Read More...