Sostenibilità

Efficienza, l’Ue chiede più sforzi. In Italia riflettori puntati sulla Sen

Le associazioni ambientaliste e delle rinnovabili criticano il piano del governo e chiedono più impegno sulle rinnovabili. Per Anigas è “il metano la strada maestra da percorrere per raggiungere la decarbonizzazione entro il 2030   Target sempre più ambiziosi per l’Europa sull’efficienza energetica. Non più un taglio del 30% entro il 2030 ma addirittura un traguardo vincolante di efficienza del 40%. La richiesta arriva direttamente dalla commissione Ambiente del Parlamento europeo che ha approvato una proposta per chiedere a Commissione

Read More...

Sostenibilità

Sen, Free: puntare su rinnovabili, biomasse e mobilità condivisa

Il coordinamento Free commenta la Sen: la Strategia è poco ambiziosa sul fronte rinnovabili, potrebbe puntare di più sulle biomasse, promuovere una mobilità condivisa   La Strategia energetica nazionale è coerente con gli obiettivi della transizione energetica europea, ma è poco ambiziosa e numerose sono le incongruenze e mancanze. È questo il pensiero del coordinamento Free, coordinamento delle rinnovabili e dell’efficienza, che in un lungo documento “Osservazioni del Coordinamento Free al documento di consultazione sulla Sen – Strategia energetica nazionale”,

Read More...

Sostenibilità

Galletti: la geotermia grandissima opportunità per l’Italia

Nastri di partenza per il il Global Geothermal Alliance, la più grande conferenza dedicata allo sviluppo della geotermia “La geotermia è una grandissima opportunità”. Così il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti, in apertura del convegno dell’Alleanza Globale Geotermica, che si sta svolgendo a Firenze a Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento. La due giorni fiorentina ha come focus principale infatti lo sviluppo dell’energia geotermica nel mondo. Nata nel 2015 sotto il cappello dell’Onu, la Global Geothermal Alliance, è la più grande

Read More...

Sostenibilità

UE: 2030, chiesti obiettivi più ambiziosi sulle fonti rinnovabili

L’ue dovrebbe essere più ambiziosa sul fonte rinnovabili. Il presidente di Itre, José Blanco López, chiede che si arrivi almeno al 35%   L’Europarlamento chiede obiettivi più ambiziosi in merito alla direttiva presentata lo scorso novembre sulle fonti rinnovabili. José Blanco López, presidente della Commissione Industria, Ricerca ed Energia (Itre) dell’Europarlamento ha dichiarato che “almeno un 35% di quota da rinnovabili al 2030 può essere un buon compromesso”. Sulla base della direttiva sull’efficienza energetica il Consiglio europeo ha appoggiato un obiettivo

Read More...

Sostenibilità

Anche Snam tra le 7 italiane confermate nell’Indice Down Jones

Snam inclusa anche quest’anno nel più importante indice borsistico mondiale ed europeo di valutazione della responsabilità sociale delle imprese Anche quest’anno, SNAM, società italiana impegnata nella realizzazione e gestione integrata delle infrastrutture del gas naturale, ha ottenuto l’ambito riconoscimento da parte del Dow Jones Sustainability World Index (DJSI), il più importante indice adottato per analizzare le performance finanziarie delle società in ambito green su scala globale. Il Dow Jones Sustainability World Index, nasce nel 1999, e valuta le performance finanziarie

Read More...

Sostenibilità

L’Italia punta sulle rinnovabili. Parola del ministro Galletti

L’11 settembre a Firenze parte il Global Geothermal Alliance, la più grande conferenza dedicata alle rinnovabili e allo sviluppo della geotermia, l’Italia tra gli organizzatori dell’evento   L’Italia ci mette la faccia in tema di rinnovabili, e lo fa con le parole del ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti, che promette maggiori investimenti in tecnologie a ridotto impatto ambientale. In vista del meeting Global Geothermal Alliance, che si terra a Firenze il prossimo 11 settembre e che vede il governo italiano

Read More...

Sostenibilità

Energia, non realizzare opere costa all’Italia 55 miliardi

Emblematico il caso di Total a Tempa rossa: senza oleodotto costretti a trasporto tramite autobotte.   Anche il “non realizzare” opere infrastrutturali può avere un costo economico in termini, ambientali e sociali legati alla mancata o ritardata realizzazione di investimenti strategici per il Paese e i territori. A calcolare ormai da un decennio queste diseconomie è Agici finanza d’impresa, società di ricerca e consulenza specializzata nel settore delle utilities, delle rinnovabili, delle infrastrutture e dell’efficienza energetica, formata da un team

Read More...