Efficienza energetica, come rendere un edificio Net zero energy (quasi)

Con una combinazione di materiali e tecnologie, un concept svedese fa diventare ogni edificio autosufficiente, migliorandone l’efficienza energetica   Inneco, società con sede a Malmö, in Svezia, ha dato vita ad un concept che può essere applicato ad ogni costruzione,  trasformandola in una struttura “net zero energy”, migliorandone l’efficienza energetica sfruttando la massa termica per ridurre l’utilizzo di energia di circa l’85%. La tecnologia utilizza una combinazione di pompe di calore, refrigeratori, pannelli solari ed elementi attivi, cioè tubi integrati nel telaio

Progetti Doniamo Energia: un aiuto per 6.000 persone

Avviati i 15 progetti vincitori del bando “Doniamo Energia”   I progetti vincitori del progetto “Doniamo Energia”, creato dalla Onlus Banco dell’Energia in collaborazione con A2A e Fondazione Cariplo, stanno ormai partendo. L’attivazione degli stessi avverrà principalmente sul territorio lombardo, per supportare situazioni di vulnerabilità economica e sociale, tradotto in aiuto e sostegno per 6.000 persone in difficoltà, tra cui famiglie appartenenti a fasce sociali deboli e a rischio povertà. Due milioni di euro sono stati impiegati per l’attivazione dei progetti:

Wwf: Italia a rischio. C’è troppo inquinamento

A detta del Wwf Italia, è forte l’impatto dell’inquinamento sugli ecosistemi del nostro paese   In  Italia c’è troppo inquinamento.  E le cause sono facilmente reperibili nei comportamenti sbagliati della popolazione che risiede sul nostro territorio nazionale: si va dal trasporto di persone e merci, all’uso delle centrali a carbone  per produrre energia o all’utilizzo smodato di fertilizzanti azotati in agricoltura. Sono questioni che vanno affrontate in modo strutturale, così da lasciare che producano non solo benefici climatici e ambientali,

Bnp Paribas sceglie di finanziare la transizione energetica

L’amministratore delegato di Bnp Paribas,  Jean-Laurent Bonnafe: “Determinati a rinforzare la transizione verso un mondo più sostenibile”   Bnp Paribas, la più grande banca quotata in Francia, ha annunciato che non lavorerà più con le aziende petrolifere e quelle del gas che fanno affari con lo shale e al contrario aumenterà il sostegno alle energie rinnovabili. Allo stesso tempo non finanzierà più nemmeno nuovi progetti che riguardano il trasporto o l’esportazione di petrolio e gas prodotto da sabbie bituminose o

Chevron non estrarrà petrolio dal parco marino australiano

Un anno dopo BP, anche Chevron rinuncia al petrolio del parco marino australiano  Great Australian Bight   Chevron, la seconda grande compagnia petrolifera,ha deciso di rinunciare ad estrarre  petrolio nelle acque incontaminate del Great Australian Bight. La decisione arriva ad un anno di distanza rispetto a quella (simile) della BP. Chevron sceglie di preservare la Grande Baia che delimita al sud gli stati del South Australia e del Western Australia, non per ragioni ambientali o per programmi politici. La compagnia ha preso questa

Francia inaugura primo impianto eolico galleggiante

E’ stato ufficialmente inaugurato Floatgen, progetto francese sull’eolico galleggiante   Dimostrare al mondo che l’eolico galleggiante è fattibile e fruttuoso. Questo l’obiettivo della Francia che ha inaugurato Floatgen,  il primo impianto eolico galleggiante. Parigi ha deciso di installare un aerogeneratore offshore da 2 MW di potenza, presso il sito di test SEM-REV situato a 12 miglia nautiche dalla città di Le Croisic, sulla costa atlantica. L’impianto sarà completamente galleggiante, senza alcuna fondamenta, ma dotato di un sistema d’ancoraggio flottante, con cavi in

Tap: Lecce dice no a metanodotto Snam, ma Giunta in bilico

Tar ribalta il voto e reintegra consiglieri di centrodestra: sindaco in minoranza. A rischio il voto sulla delibera sul tracciato della Tap Dopo il via libera del Consiglio di Stato al gasdotto Tap, che ha dichiarato inammissibili le richieste della Regione Puglia sul procedimenti di autorizzazione, arriva un primo no da parte del comune di Lecce per il tracciato del metanodotto Snam che porterà il gas fino alla zona di Brindisi. La bocciatura è arrivata da una delibera dell’amministrazione guidata